I Colori di Cinquino.net
 FIAT 208 Giallo Positano
 FIAT 243 Bianco Aurora
Login
Utente:
Password:
Salva la password
Hai dimenticato la Password?

Entra
Registrati


FOTO DALLO SHOWROOM
Recenti dal forum
- Come ottenere lo sconto del 5% su EmporioBigatti?
da: Lunadix


- Guarnizioni vari...
da: Siro Sempio


- differenze tra scatole sterzo 500R/...
da: Brunos


- Rumori dal retro e gioco sterzo...
da: crystalchip


- Proviamo a resuscitare questa 600d ...
da: crystalchip


- Buongiorno...
da: marco88


- Problema carburatore weber 26...
da: Bj one


- Acquisto bianchina...
da: Pattyzia


- modifica con pompa freni fiat 126...
da: Bj one


- gpl...
da: mimidiroma


- off topic...
da: bianconero

Classifica
Utente Punti
1) borghillo.s 41562
2) vik 28299
3) Massimo la Falce 22359
4) Piero595 20134
5) ape20ff 14962
6) Pessimo Elemento 13121
7) fab64 12036
8) coplen 11144
9) luciano 62 9722
10) Riccardo51 6517
vai al concorso...
Statistiche
Utenti registrati: 12403
Ultimo iscritto:
Cippa

Utenti Online 1

- crystalchip

Visitatori Online 19





 Forum
 CINQUINO.NET
 Consigli per chi cerca o vende una 500
 Guida all'acquisto: Puntata 2 - Burocrazia
 Nuova discussione
 Discussione bloccata  Versione stampabile
Autore Discussione 
Lunadix - STAFF - Amministratore Cinquino.net (Roma)

Messaggi: 8151

Garage veicoli
Spedito - 16 December 2014 :  21:40:13  Mostra profilo  Visita l'homepage di Lunadix

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!Ne avete trovata una! Bene... ora comincerei col dire che il primo consiglio che vale in questi casi è "non prendere la prima che vedi". E' un consiglio generico che vale per l'acquisto di qualsiasi cosa, e che rende il viaggio per vedere la prima 500 quasi inutile potreste pensare. In realtà non è cosi, più ne vedete più diventerete "esperti" nelle condizioni medie dei cinquini sul mercato e i prezzi relativi.

Un qualsiasi affarista medio vi dirà che le regole più semplici per un acquirente modello sono:


  • non mostrarsi entusiasti;

  • cercare di sembrare alquanto perplessi;

  • cercare di sembrare competenti avendo qualche conoscenza reale da sfoggiare ma non spocchiosi;

  • evidenziate i difetti e sminuite i pregi, ovviamente con savoir faire.. perchè se sbagliate atteggiamento il venditore si indispettisce nella maggior parte dei casi;

  • contrattate, tutti chiedono SEMPRE qualcosa in più della cifra a cui mollerano il cinquino;

  • CONTRATTATE;



Tenete presente il budget che avete a disposizione, ci sono dei costi "fissi" sui quali non potete sorvolare...

Un passaggio di proprietà mediamente costa intorno ai 200 euro (la cifra varia da regione a regione e da agenzia ad agenzia ma più o meno siamo li). Dovete poi calcolare le spese per iscrivere il vostro cinquino a un club (generalmente intorno ai 35 euro annui, e calcolate anche che si va per anno solare anche se iscrivete l'auto a ottobre......un giorno parleremo dei club..........) .

Poi c'è l'assicurazione, qui il range di prezzi è davvero vario... si va da 70 a 250 euro annui, a seconda dell'agenzia a cui vi rivolgete, delle convenzioni che hanno, della vostra classe di merito (se ne tengono conto ecc ecc...). Il consiglio e' di informarvi prima cosi avrete una stima precisa dei prezzi.

Quindi ricapitoliamo:

- Passaggio di proprieta 200 euro
- Iscrizione club 35 euro (necessaria per la quasi totalita' delle assicurazioni agevolate)
- Assicurazione auto d'epoca 110 euro (mediamente)

Totale diciamo 350 euro circa.

Prima di parlare dell'esame dell'auto vera e propria esaminiamo altri aspetti legati all'acquisto che possono sembrare di contorno ma non lo sono affatto.

Documenti
Ogni auto deve avere Libretto di circolazione e foglio complementare. Se uno o entrambi questi documenti mancano o sono inutilizzabili perché rovinati ecco la prassi da seguire:



"Nel caso di furto, smarrimento o distruzione del foglio complementare o del certificato di proprietà, chiunque (non necessariamente l'intestatario al PRA) può presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza e poi richiedere al PRA il rilascio di un duplicato mediante le note di richiesta con firma dell'intestatario al PRA, allegando l'originale o la copia conforme della denuncia (o dichiarazione sostitutiva di resa denuncia). Qualora la richiesta sia presentata da un terzo, occorre allegare la copia di un documento di identità o riconoscimento di colui che sottoscrive la nota. Le note di richiesta sono in distribuzione gratuita presso il PRA. Se invece questi documenti sono solo gravemente deteriorati, ma consentono almeno la leggibilità del numero di targa, non è necessaria la denuncia ed è sufficiente la richiesta di duplicato, allegando il documento deteriorato." (tratto da www.aci.it))


Il costo è di circa 50 euro (che non è tanto) ma la tempistica può essere lunga (dipende da tanti fattori...), tenetene conto.

Per quanto riguarda il valore collezionistico i documenti originali non sono vitali, non influiscono più di tanto sul valore dell'auto.. questo ovviamente sempre che a voi interessi questo fattore.

Targhe
Sulle targhe ci sono discussioni quasi ogni giorno nel forum ... La legge prevede che il veicolo abbia le sue targhe, se una manca o entrambe o

sono andate perse NON C'E' MODO LEGALE DI RIAVERLE. Inutile sentire chi dice che il cugino del fratello dello zio del nonno ha presentato una domanda iscrivendo all'asi ecc ecc ... non si puo fare. La procedura è la seguente:

In caso di smarrimento, furto o deterioramento di una o entrambe le targhe, si deve richiedere una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA. In alcuni casi va anche fatta una denuncia all'autorità di pubblica sicurezza, in altri non è necessaria.
Dovendo reimmatricolare il veicolo chiedete espressamente le targhe quadrotte, ossia quelle di forma quadrata e non rettangolare.

Domanda ricorrente, esistono commercianti che a una cifra diciamo "politicamente corretta" vendono targhe in tutto e per tutto simili alle originali, a volte recanti anche il marchio del bollino statale... posso circolare con queste targhe? La risposta è NO! Sono targhe vendute a scopo collezionistico, per mostre o esposizioni statiche. Non ci sono deroghe, non potete circolarci se tenete le targhe rotte in auto o altre idee simili.

E' come se vi si strappa una banconota da 10 euro e allora ne ristampate voi una uguale, con i stessi numeri identica per tutto all'originale, siete comunque falsari. Siccome questa cosa riguarda l'ambito penale, fatevi i vostri calcoli prima di rischiare.

Tenendo sempre d'occhio il valore collezionistico del mezzo le targhe originali sono abbastanza importanti, ma sopratutto sono considerate "brutte" le targhe ZA (ossia i veicoli ritargati e reimmatricolati) .. questo influisce sul valore del veicolo, in maniera non notevole ma comunque rilevante.

Veicoli radiati
In questi casi vi consiglio di leggere direttamente questo articolo molto chiaro sul sito dell'aci:

http://www.aci.it/in...

Inoltre voglio farvi notare una cosa riportata sempre sul sito dell'aci :

"Infine, soprattutto nel caso si voglia acquistare un veicolo immatricolato da molti anni (magari di interesse storico o collezionistico), è opportuno verificare che lo stesso non risulti essere stato cancellato dal P.R.A. (ad esempio, a causa del mancato pagamento, per più anni, della tassa automobilistica). Quando un veicolo risulta cancellato dagli archivi del P.R.A., non può più circolare su strada, a meno che non ottenga una nuova immatricolazione (da richiedere ad un Ufficio provinciale della Motorizzazione con successiva iscrizione al P.R.A.). Anche a prescindere dal costo delle pratiche, si fa presente che la suddetta reimmatricolazione non sarà facile da ottenere, in quanto la stessa risulta possibile solo se il veicolo rispetta la normativa vigente in tema di emissioni inquinanti e di sistemi di sicurezza; in ogni caso, non sarà possibile mantenere la targa originale."(http://www.aci.it/in...)

Ora a me sembra un errore, nel senso che "solo se il veicolo rispetta la normativa vigente in tema di emissioni inquinanti e di sistemi di sicurezza" significherebbe dire che il cinquino per essere reimmatricolato deve essere euro 4 e con gli airbag ihihi . Più probabile è che (come mi ha suggerito Archidado) per essere reimmatricolato il veicolo deve rispettare le normative vigenti nell'anno in cui era stato prodotto.

Il consiglio generale comunque è di cercare se possibile di evitare questi incartamenti burocratici perche rischiate di stare con la macchina in garage per un sacco di tempo senza poterla utilizzare.. e a quel punto aver risparmiato 3-400 euro vi sembrerà un vantaggio irrisorio , tantopiù che l'offerta di cinquini è ancora relativamente buona e quindi c'è tanta scelta.

Nella prossima puntata passeremo all'esame vero e proprio del cinquino...

Nun me quadra
  Discussione  
 Nuova discussione
 Discussione bloccata  Versione stampabile
Vai a:
Cinquino.net by Emporio Bigatti © Diego Lunadei Vai ad inizio pagina
  Snitz Forums 2000

E' vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale, di fotografie, disegni e testi senza l'autorizzazione scritta di Cinquino.net

Privacy Policy